Ponte dentale - domande e risposte | Identalia
 
Home » Ponti dentali in Croazia » Ponti dentali - domande e risposte

Ponti dentali - domande e risposte

Preventivo personalizzato in 24 ore



Il ponte dentale è un manufatto dentale a cui ricorriamo quando nella fila dei nostri denti mancano uno o più denti. Il ponte è un manufatto protetico fisso con il quale rimpiazziamo uno o più denti mancanti, restituendo al nostro apparato dentale la sua funzionalità e la sua bellezza.

Con il ponte dentale possiamo rimpiazzare uno o più denti, a seconda del metodo prescelto per ancorarlo alla mandibola o alla mascella. Il numero massimo di denti rimpiazzabili con un solo ponte sarà stabilito dal dentista al momento della prima visita e del primo consulto.

Il ponte dentale può essere ancorato in due modi: ai denti naturali precedentemente limati, oppure agli impianti dentali precedentemente innestati.

Per ancorare il ponte ai denti naturali è necessario levigare, e quindi sacrificare, due denti adiacenti sani. Meglio sarebbe se fosse possibile ancorare il ponte a due impianti dentali, perché così s'eviterebbe di sacrificare inutilmente due denti naturali sani.

Il ponte dentale è realizzato dall'odontotecnico nel suo laboratorio in base al calco dell'impronta dell'arcata dentaria. Al fine di ottenere il risultato migliore, il ponte va più volte testato ed adattato ai supporti ed alla mandibola/mascella.

Se il paziente avverte fastidio soltanto quando mastica o parla, oppure costantemente, deve rivolgersi al dentista che ha effettuato l'ancoramento del ponte perché ne rettifichi la posizione.

Il ponte dentale è un manufatto protetico fisso di corone artificiali che il paziente sente come fossero i suoi denti naturali. Il ponte è durevolmente ancorato ai suoi "pilastri" ed all'osso mandibolare o mascellare. La trasmissione delle forze masticatorie e l'ammortizzazione saranno identiche rispetto ai denti naturali.

È estremamente difficile prevedere la durata di un ponte dentale. Essa dipenderà prevalentemente dall'abilità dell'odontotecnico, dalla qualità dei materiali impiegati, dalle abitudini di vita del paziente e dall'igiene orale osservata dal paziente.

La manutenzione di un ponte dentale non si differenzia affatto dalla cura riservata ai denti naturali. L'igiene orale quotidiana e la periodica rimozione del tartaro e della placca prolungheranno di molto la durata del ponte dentale.

Il sopravvenire di una sensazione di dolore dopo l'ancoramento del ponte dentale è un fenomeno possibile, anche se di breve durata. L'adattamento ai nuovi denti può durare qualche giorno. In questo periodo la maggioranza dei pazienti sente un lieve fastidio dovuto alla presenza nella cavità orale di un corpo estraneo. Dopo alcuni giorni questa fastidiosa sensazione, di norma, svanisce ed i "nuovi" denti si confondono con quelli naturali.

Ancorare il ponte dentale agli impianti dentali è, di norma, più caro a causa del costo degli impianti. Per posizionare un ponte dentale ricorriamo ad almeno due impianti che svolgeranno la funzione di pilastri del ponte. Così facendo, risparmiamo 2 denti naturali ed il ponte avrà due corone di meno, il che, a ben guardare, riduce di molto la differenza di prezzo tra le due soluzioni.

Trasporto organizzato

Trasporto organizzato

Verificate gli orari di partenza degli autobus dalla vostra città. Partenze previste da più di 20 città italiane.

Alloggio gratuito

Alloggio gratuito

Alcuni dei nostri lussuosi appartamenti a vostra disposizione.

Ponti dentali

Ponti dentali

Pagina precedente

Chiamateci
 
oppure
800 798 703